19 - 22 LUGLIO 2018

Bliss Beat Festival 2012

Descrivere in un articolo l’atmosfera e il clima del Bliss Beat Festival di Sezzadio non è compito semplice. Difficile rendere con le parole il benessere respirato e provato sulla pelle. Il clima di armonia e di sorrisi spontanei e veri tra i partecipanti, il risveglio con le prime luci del giorno che filtrano attraverso la tenda del campeggio, i ritmi della giornata scanditi da Yoga, musica, allegria e raccoglimento, le serate ballando e cantando, trascinati in un vortice di energia nei concerti kirtan.

Da provare più che da descrivere.

Provate ad immaginare dolci colline verdi intorno ad un prato sconfinato in cui una graziosa piscina si inserisce naturalmente come un fiore. Una cascina bianca accogliente con il portico attrezzato per riposarsi all’ombra. Stands tra gli alberi in cui curiosare, fare acquisti o provare qualche nuovo trattamento, tutti attinenti allo Yoga e alle discipline olistiche. Punti ristoro invitanti, con una vasta scelta di prodotti biologici, in cui sostare per assaggiare cibo sano e naturale e riacquistare energia. Ecco, è in questo panorama che si svolgerà, dal 19 al 22 luglio 2012,  la seconda edizione del Bliss Beat Yoga and Music Festival.

Questa manifestazione internazionale (la prima in Europa) è nata dall’amore per lo Yoga e per la musica della Scuola per Insegnanti di Yoga Hari Om. Una grande festa in cui celebrare, in tutte le sue manifestazioni, la bellezza dell’essere umano e dell’armonia mente-corpo. Quattro intensi giorni intrisi di Yoga, musica devozionale e discipline orientali in cui poter immergersi a piacimento: dalla gioia della danza alla condivisione liberatoria del canto, dall’energia di una pratica dinamica e intensa alla quiete risanatrice della meditazione, e tanto altro ancora.

Dal 19 al 22 luglio le giornate saranno scandite da workshop e seminari, dal primo mattino fino al tardo pomeriggio, per lasciare poi il posto ai numerosi concerti kirtan in programma per le quattro serate.

Per i più mattinieri nella sala 1 si inizia la giornata alle 5,30 con due ore di Suryanamaskar con Diego Azzaroni, per proseguire con diversi worskshop in cui la musica diventerà non solo accompagnamento,  ma veicolo preferenziale di un nuovo modo di praticare, guidando il corpo verso nuove consapevolezze e nuovi ascolti: Yoga Belly Dance Fusion, Danzando con il Mistero, Yoga Dance Fusion, Transcen-dance, Shakti Groove, solo per citare alcuni di questi appuntamenti da non perdere. E ancora seminari sui mudra, sulla voce e sul respiro con il canto armonico e il nada yoga, e meditazioni sui chakra guidate dalle note interiorizzanti dell’arpa a 112 corde.

Dalle 18 alle 19,30 i primi concerti della serata, che continueranno (con una breve pausa dalle 19,30 alle 21,00) fino alla prime ore del mattino. Di scena alcuni tra i più famosi e coinvolgenti musicisti della musica bhakti: Satyaa e Pari, Brenda Mc Morrow, Kevin James Carroll, Dave Stringer, David e Mira, Emy Berti, Wha!, Philippo Franchini, Janin Devi, Nitya e Ninad, i Kirtanyas, Liza Lilintahl. Tanti gli artisti che condivideranno il loro amore per la musica devozionale in altrettanti coinvolgenti momenti di aggregazione e condivisione in cui sarà impossibile non cantare, non muoversi, non partecipare, potendo scegliere in completa libertà la propria modalità, momento per momento.

Nella sala 2 la giornata inizierà alle 7,30 con una meditazione sonora guidata dalla spiritualità e dalle note del sitar di Sergio di Loreto o con la pratica di Yoga Nidra arricchita da mantra e dal suono rigenerante delle campane tibetane di Anita Boscaglia, per poi proseguire con workshop di hatha Yoga in cui sperimentare corpo e mente verso nuovi orizzonti e possibilità. Ne è un esempio il seminario Credo di poter volare, di Céline Fraefel, dedicato interamente al superamento delle paure nelle inversioni; e poi ancora Yoga Vidya con Giovanni Asta,  Hari Yoga con Marco Mandrino, Gipsy Flow con Liina Tael, Tornare alle radici con Fabio Giaccone.

Nella sala 3, oltre allo Yoga, si potranno sperimentare altre importanti discipline per riarmonizzare mente corpo e spirito. Dalle 7,30 in poi la pratica di Qigong medico “I cinque animali” guidata da Marco Fasanotti, basata sull’antichissima tradizione della medicina cinese, Tai Chi e molto altro ancora.

Veramente un vasto panorama di scelte, sia per chi volesse rimanere nella più pura tradizione yogica, sia per chi avesse curiosità e volesse sperimentare i più nuovi approcci nella pratica Yoga e nelle discipline affini. Un’opportunità unica per poter apprendere dai più qualificati insegnanti a livello internazionale in un’atmosfera di disponibilità e condivisione. Il tutto armonizzato e condito con la migliore musica devozionale, che spazia dai mantra più classici a sonorità pop e blues. Impossibile davvero non trovare la modalità che entri in perfetta risonanza con il proprio sentire.

In più, convinti assertori che lo Yoga possa permeare qualsiasi attività in connessione con l’intima natura umana, in questa seconda edizione è stata inserita anche una rassegna di Arte Visiva, curata da Emanuela Genesio, interamente dedicata alla spiritualità e allo Yoga, con la partecipazione in estemporanea di artisti contemporanei professionisti.

Infine, una gradita sorpresa per i lettori di Yoga Journal e di Vivere lo Yoga: anche quest’anno, come per la scorsa edizione, alcuni brani degli artisti che si esibiranno al Bliss Beat Festival saranno raccolti in due diverse compilation che troverete in allegato alle rispettive riviste, proprio per favorire la divulgazione di un genere musicale non ancora abbastanza conosciuto ed utilizzato come veicolo di rigenerazione energetica e spirituale.

Per chi decidesse di riservare alla cura di sé (corpo, anima, mente... e divertimento) i giorni dal 19 al 22 luglio, ricordiamo il sito www.blissbeatfestival.com in cui è possibile trovare ogni informazione per quanto riguarda il programma dettagliato e per la possibilità di soggiornare, a prezzi contenuti, nel campeggio appositamente allestito per la manifestazione.

Shirley Falchi

  


logo HO 

Hari Om è una scuola di Yoga per insegnanti di Yoga e per coloro che vogliono approfondire la loro conoscenza dello Yoga.
Accreditata Yoga Alliance e riconosciuta dagli enti sportivi nazionali Italiani (CONI, MSP).

cascina bellaria 

Cascina Bellaria, sede della scuola di Yoga Hari-om,
è una classica cascina di campagna piemontese, in parte risalente alla metà dell'800,
situata in una zona leggermente collinare nelle campagne tra Alessandria e Acqui Terme.




Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Informativa estesaAccetto